Barbecue a Gas

Campingaz Adelaide Woody 3

Come Scegliere Il Barbecue a Gas

Barbecue a Gas
5 (100%) 4 voti
C​i sono molte opzioni da considerare quando si acquista un barbecue a gas ma ci sono 3 importanti caratteristiche che ogni barbecue a gas deve avere:

  • Distribuzione uniforme del calore
  • Sicurezza
  • Qualità di lunga durata

Chiunque abbia fatto una grigliata in vita sua, sa che i punti localizzati di alta temperatura sono i nemici della buona riuscita di un barbecue! Una griglia con zone più calde e zone più fredde rende piuttosto difficile cucinare. 
Dovresti essere in grado di passare la tua mano sopra una griglia a gas e non sentire notevoli differenze di temperatura lungo la superficie della griglia.

Devi poter essere in grado di usare il tuo barbecue a gas avendo bambini nei dintorni, senza aver paura di una perdita di gas o di fiammate.
Ciò implica che le tubature e le giunzioni debbano essere sicure mentre grassi e succhi provenienti dal cibo debbano essere diretti lontani dalla fiamma diretta. 

Un barbecue a gas di qualità dovrebbe mantenersi per diversi anni, non solo per poche stagioni. Ciò significa che devono essere costruiti con materiali pesanti e resistenti alla corrosione. In generale, se una griglia sembra che sia costruita malamente, allora probabilmente vi deluderà prestamente in un anno o due.

Questo ci porta alla decisione che dovete fare - qui ti spiego come la vedo io.

Tipi di gas per barbecue a gas

I barbecue a gas sono alimentati o da propano liquido (PL) o da gas naturale.​

Propano liquido​

La maggior parte dei barbecue a gas sono alimentati da propano liquido da una bombola ricaricabile di circa 10 kg, La maggior parte dei distributori di gas o negozi di ferramenta può ricaricarvi la bombola.

Gas naturale​

Se casa tua è riscaldata usando gas naturale (il che è vero per la maggior parte delle case italiane), potresti essere in grado di usare un barbecue alimentato da gas naturale. In questo caso, puoi attaccare il barbecue permanentemente alle tubature del gas di casa. Il vantaggio di usare barbecue a gas naturale è che non hai bisogno di riempire la bombola. Il vantaggio del barbecue in propano è che questo può essere trasportato ovunque.

Di quanti bruciatori hai bisogno?

A mio avviso l'ideale è avere 3 o più bruciatori. Perché? È difficile ottenere distribuizione uniforme del calore con meno di 3 bruciatori. Inoltre, la grigliatura indiretta richiede almeno 3 bruciatori. Se sei interessato in un barbecue a gas più grande (più largo di 90 cm) allora hai bisogno di almeno 4 bruciatori.
I bruciatori devono essere fatti da acciaio inossidabile tubulare, acciaio inossidabile fuso o ottone fuso.
In generale, solo i barbecue di più alta qualità hanno bruciatori in acciaio inossidabile o ottone fuso. Mi sento di raccomandarti di evitare bruciatori in ferro fuso.

Bruciatori laterali

I bruciatori laterali offrono un ottimo modo per espandere la tua area di cottura e sono un ottimo modo per riscaldare salsine o bollire l'acqua senza dover andare nella cucina. Ti raccomando bruciatori laterali fatti in acciaio inossidabile o ottone. Se vuoi aggiungere un bruciatore laterale alla tua griglia, assicurati che sia stato progettato per la tua marca e modello di griglia.

Infrarosso

​Gli chef professionisti spesso usano calori ad altissima intensità per sbollentare le carni e caramellare la frutta. I bruciatori ad infrarosso danno al barbecue la stesa abilità di sbollentare i cibi a più di 700°C usando poco combustibile. Il tipico barbecue non raggiunge mai queste temperature così alte.

Come funziona l'infrarosso?​

Il bruciatore ad infrarosso riscalda un oggetto, solitamente in ceramica che velocemente raggiunge quelle temperature. Questa grata, non il fuoco, quindi sbollenta il cibo. È veloce, è efficiente e funziona davvero bene.

Girarrosto

​Una delle modalità classiche per grigliare la carne è quella di usare un girarrosto su di una fiamma viva. Si inserisce uno spiedo (una bacchetta rigida di metallo) attraverso il cibo che viene assicurato ad essa attraverso delle pinze metalliche. Lo spiedo viene quindi attaccato at un motore che lentamente gira il cibo in prossimità del fuoco finché non è cotto.

Il vantaggio di questo metodo di cottura è che il cibo cuoce più uniformemente e i succhi rimangono nella carne mentre il cibo viene ruotato. Molti barbecue offrono l'opzione girarrosto ma personalmente preferisco i girarrosti che sono riscaldati usando bruciatori dedicati montati dietro il cibo e non sotto di esso. Questo previene fiammate e permette al cibo di mantenere più succhi.

Diffusori di calori Vs. Ceramica Vs. Pietra Lavica

Chiaramente tra il tuo cibo e le fiamme di un grill a gas ci deve essere una sorta di barriera, altrimenti ci potrebbero essere fiammate. Ci sono due tipi di "barriere": diffusori di calore o scudo termico in ceramica o pietra ollare. I diffusori di calore sono delle sottili barriere metalliche che permettono al calore di passare attraverso ma fanno sì che i grassi e i succhi che colano dai cibi finiscano sulle fiamme. Questo tipo di griglia si riscalda MOLTO velocemente. La ceramica o la pietra ollare assorbono il calore dalle fiamme; in seguito saranno questi a cuocere il cibo. Questi tipi di griglie richiedono più tempo per riscaldarsi ma conferiscono più sapore al cibo.

Materiale della griglia di cottura

Le griglie del barbecue sono fatte o in ferro rivestito di porcellana or in acciaio inox. Ecco come funziona: le prime sono davvero anti-aderenti se utilizzi condimenti opportuni e mantengono più calore dell'acciaio. Questo significa che il cibo si attaccherà meno e avrà più evidenti marcature della griglia. C'è però da notare che le griglie in ferro rivestito devono essere pulite con cura e trattate ogni tanto. D'altro canto, l'acciaio inossidabile ha molte meno qualità culinarie attrattive ed è più costoso del ferro rivestito ma richiede praticamente nessuna manutenzione. In pratica lo spazzoli e via.

La verità sui BTU

Praticamente tutti nell'industria del barbecue misura la potenza o il calore usando il cosidetto BTU (British Thermal Units, Unità Termiche Britanniche). In realtà, il BTU rappresenta la quantità di carburante che il babecue necessita, non quanto caldo esso diventi. La capacità di un barbecue di produrre calore è funzione del suo design, della vicinanza della grata alla fonte di calore e dei BTU. Detto ciò, i BTU fanno comunque un ottimo lavoro nel predirre quanto potente un barbecue sarà.

Ti possono anche interessare:

Barbecue a carbonella
Barbecue elettrico
Barbecue portatili