10 Consigli Per Un Barbecue Vegano

Spiedini di mais alla griglia

I barbecue non devono per forza essere solo a base di carne. Anche le verdure possono entrare in azione, e con un po’ di preparazione e pianificazione puoi realizzare pietanze più fantasiose di un hamburger vegano!

1. Se prepari un barbecue anche a base di carne, assicurati di tenere da parte una sezione della griglia con della carta stagnola. Tieni degli utensili separati per le verdure e una ciotola di acqua insaponata nelle vicinanze sarà utile per lavarti le mani.

2. Sii più fantasioso con i tuoi contorni. Delle patate bollite infilzate in degli spiedini e alternate con peperoni, quindi spruzzate di olio, fanno un ottimo finger food.

3. Il mais dolce ha un sapore molto invitante ed è ideale da mangiare in piedi. Compralo con la foglia così potrai vedere quanto è fresco. I filamenti setosi all’interno dovrebbero ancora essere verdi e umidi.

4. Ricorda la marinatura! Una salsa di peperoni affumicati mixata a succo d’arancia e coriandolo sminuzzato potrà rendere ogni verdura irresistibile, nonché vivacizzare gli hamburger vegani preconfezionati.

5. Per un piatto più elaborato, taglia una melanzana in sottili fette e grigliale sul barbecue. Aggiungi una piccola pallina di tofu e un cucchiaino di pesto ad una estremità di ciascuna fetta. Arrotola e infine infilza con uno spiedino da cocktail e rimettile sul barbecue per un minuto finché non si sciolgono.

6. Vacci giù pesante con le salse - taglia a metà un avocado e griglia il lato tagliato finché non si carbonizza. Estraine delle palline con un cucchiaio e versale in una ciotola contenente pomodori a cubetti, cipolle affettate e succo di lime.

7. Sentiti speciale con pietanze gustose! Peperoni tagliati a metà e riempiti con spinaci, ceci e hummus, quindi spruzzati con paprika affumicata, hanno un gusto fantastico.

8. Avete mai arrostito dei funghi? Incredibile il sapore che ne potete estrarre. Provate champignons o portoblello marinati in olio di oliva e aglio. Da leccarsi i baffi!

9. Molti hamburger vegani fatti in casa sono davvero buoni grigliati, ma spesso è meglio cucinarli prima al chiuso o in una padella da barbecue, per evitare che si attacchino. Usa un filo d’olio, dopo metti sul barbecue per qualche minuto per dargli un pizzico di affumicatura.

10. Non dimenticare i dessert – fette di ananas cosparse di cannella o pimento, grigliati fino a carbonizzarli. Condisci con della scorza di lime, del succo, un po’ di rum e dell’agave.

Buon appetito!

Precauzioni Di Sicurezza Per Barbecue

sicurezza barbecue famiglia

Con un numero sempre crescente di italiani che usano il bbq, è importante ricordare che un barbecue divertente è un barbecue sicuro.

I seguenti consigli per la sicurezza sono progettati per guidarti durante una grigliata. Ricorda che ogni volta che lavori con il fuoco, c’è una probabilità di bruciarti. Quindi, prendi delle precauzioni. Il buon senso e la pianificazione preverranno gli infortuni.

· Leggi il manuale d’istruzioni.
Leggi sempre il manuale d’istruzioni prima di usare il tuo grill e segui le specifiche procedure per l’uso, l’assemblaggio e la sicurezza. Contatta il produttore della griglia se hai delle domande specifiche. (Assicurati di individuare il numero del tuo modello e il numero di telefono del servizio clienti del produttore e scrivili sulla copertina del manuale di istruzioni per una veloce individuazione).

· I grill sono solo per uso esterno
I grill da barbecue sono progettati per il solo uso esterno. Mai usare il barbecue in tenda, in casa, nel garage o in qualunque area chiusa perché il monossido di carbonio potrebbe accumularsi e ucciderti.

· Usa in aree ben ventilate
Assembla il tuo grill in un’area aperta che sia lontana da edifici, superfici infiammabili, foglie secche o dalla boscaglia. Assicurati di evitare aree altamente trafficate e usa la griglia sempre in aree ben ventilate. Stai attento alle scintille trasportate dal vento.

· Mantieni il grill stabile
Quando usi un grill, assicurati che tutte le sue parti siano unite e ferme in posizione e che il grill sia stabile (non possa ribaltarsi).

· Segui le norme sulla sicurezza elettrica
Se usi accessori elettrici (girarrosto, ecc.), assicurati che abbiano una messa a terra come previsto dalle norme sulla sicurezza elettrica. I cavi elettrici dovrebbero essere posizionati lontano da marciapiedi o qualunque posto in cui la gente possa inciamparci.

· Usa utensili a lungo raggio
Usa utensili da barbecue con lunghi manici (forchette, pinze, ecc.) per evitare bruciature e schizzi.

· Indossa abiti sicuri
Indossa abiti che non abbiano orli, frange o lacci di grembiule appesi che possono prendere fuoco e usa dei guanti ignifughi quando sistemi le condutture di sfogo del calore.

· Tieni il fuoco sotto controllo
Per eliminare le fiammate, solleva la griglia su cui è presente il cibo, spargi i carboni in modo uniforme o regola i controlli in modo da abbassare la temperatura. Se devi spegnere le fiamme con un leggero spruzzo d’acqua, rimuovi prima il cibo dalla griglia.

· Sii pronto ad estinguere le fiamme
Usa il bicarbonato di sodio per tenere sotto controllo il grasso incendiato e tieni a portata di mano un estintore. Dovresti tenere vicino un secchio di sabbia o un tubo da giardino se non hai un estintore di tipo commerciale.

· Considera l’idea di inserire un tappetino per il grill o un tappeto anti-schizzo sotto il grill.
Questi tappetini resistenti al calore sono solitamente costituiti di cemento composito leggero o di plastica e proteggeranno il tuo piano di lavoro o patio da ogni goccia di grasso che non viene catturata dalla leccarda.

· Non lasciare mai il grill incustodito una volta acceso.

· Tieniti lontano dal grill caldo
Non permettere a nessuno di condurre qualsiasi attività vicino al grill durante e subito dopo l’uso. Il corpo del grill rimane bollente fino ad un’ora successiva all’utilizzo.

· Non spostare un grill bollente
Non provare mai a spostare un grill bollente. È facile inciampare o farlo cadere e potrebbe portare a severe bruciature.

Questi consigli non sono destinati ad essere una descrizione esaustiva delle linee guida sulla sicurezza e non devono essere interpretati precludendo altre procedure che incrementerebbero la sicurezza durante le attività con il barbecue. Il rilascio di questi consigli sulla sicurezza non dovrebbe essere interpretato come un’iniziativa a svolgere servizi per conto di una qualunque parte sia per la loro protezione, sia sulla protezione di terze parti. Ilbarbecue.eu non si assume alcuna responsabilità sulla divulgazione del contenuto di queste informazioni.

Come Pulire Il Barbecue

barbecue da pulire

Molti pensano che griglie e barbecue non necessitino di molta pulizia perché le alte temperature raggiunte in cottura uccidono tutti i batteri.
È un modo di pensare errato: si, i batteri muoiono a quelle temperature, ma per garantire lunga vita al barbecue e condizioni di cottura igieniche, il barbecue va pulito spesso, possibilmente dopo ogni uso.

Guida Alla Pulizia del Barbecue

Come fare: innanzitutto, molti barbecue hanno nel loro manuale di istruzioni una sezione per la pulizia, cui vale la pena dare un occhiata. Ma il manuale si sa, spesso va perso, o se si acquista online può essere in lingua straniera. Alcuni manuali inoltre suggeriscono l’uso di prodotti chimici, che invece noi vivamente sconsigliamo, in quanto potrebbero lasciare residui sulla griglia che rischierebbero di alterare i sapori dei cibi o anche di renderli tossici. Inoltre molte paste abrasive che spesso sono consigliate per questo tipo di pulizia rischiano di graffiare griglie e superfici di cottura.

1

AGISCI IN FRETTA

Innanzitutto, per la pulire bene la griglia, si consiglia di farlo quando è ancora tiepida. Questo perché in questo modo i grassi residui, non essendosi ancora solidificati, saranno più facili da rimuovere.

Per fare ciò basta un panno di cotone, o, in alternativa, dei fogli di giornale.

2

SOLUZIONE SGRASSATRICE FATTA IN CASA

Una volta fatto questo, suggeriamo di applicare una soluzione di acqua e aceto o acqua e bicarbonato. Aceto e bicarbonato sono entrambi sostanze con proprietà sgrassanti ed igienizzanti, e hanno il vantaggio di non essere dannose per la salute, quindi non c’è da preoccuparsi di eventuali residui sulle superfici di cottura. Tale soluzione può essere applicata con un pennello o un panno, possibilmente di cotone.

3

I CASI PIÙ OSTINATI

In caso di griglie molto incrostate sarebbe ideale immergerle in questa soluzione e lasciarle a bagno per una mezz’ora, ma ovviamente dipende da quanto è grande la griglia e da se si ha a disposizione un contenitore adatto.

Altrimenti si lascia agire la soluzione per qualche tempo per poi utilizzare una spazzola di metallo o una paglietta per grattare via le incrostazioni. Questa sequenza di operazioni è adatta anche alle piastre di cottura in metallo, anche se in questo caso si consiglia un raschietto per rimuovere le incrostazioni, sia prima che dopo aver applicato la soluzione di acqua con aceto o bicarbonato.

4

RISCIACQUARE

Dopo aver effettuato la pulizia bisogna risciacquare con abbondante acqua e far asciugare. Si consiglia di usare delicatezza ed attenzione durante l’uso di strumenti come raschietti, spazzole di metallo e pagliette di acciaio poiché le superfici di cottura, specialmente le piastre in metallo o in porcellana, se graffiate tendono a perdere le loro proprietà antiaderenti.

Avvertenze speciali per i barbecue a carbonella

I barbecue a legna e carbonella vanno anche ripuliti dei residui dei materiali di combustione. Per fare ciò si consiglia di farli raffreddare almeno una notte. Se si ha urgenza, si può avvolgerli in un paio di strati di fogli di alluminio e raffreddarli facendogli scorrere sopra acqua fredda. Lasciarli nell’ alluminio quando si gettano via è una buona idea, in quanto cosi facendo si azzera il rischio che un tizzone ancora acceso entri in contatto con carta o altri materiali infiammabili presenti nel contenitore dove li si getta.

Infine, se si tiene il barbecue fuori il balcone, in giardino, o comunque all’aperto, è buona norma coprirlo, sia per evitare gli insetti, che potrebbero essere attratti da odori e residui di cibo, e sia perché la pioggia che vi cadrebbe su finirebbe per generare ruggine.


Ti potrebbero anche interessare

weber compact kettle
Tepro 1038 Wichita aperto
Campingaz Adelaide Woody 3

I 10 Accessori Indispensabili Per Un Barbecue Perfetto

Ok, assumendo che hai scelto il barbecue ideale per te, ora è il momento di mettersi al lavoro, dare il via ai fuochi e liberare il 100% delle potenzialità dal nostro nuovo barbecue. 

Se ancora sei indeciso sulla scelta, abbiamo creato una bella infografica che potrai ricevere gratuitamente.

Vediamo ora quali sono gli accessori indispensabili che ti servono per un barbecue perfetto (e da leccarsi i baffi!).​


1. Combustibile

Per barbecue a gas

Bombola a gas

Senza combustibile non si va da nessuna parte con il barbecue. Se hai scelto un barbecue a gas, avrai chiaramente bisogno di una bombola da riempire con propano o butano. Ti consigliamo questa bombola della Eurocamping da 3 kg che potete acquistare per un prezzo interessante.

Per barbecue a carbonella

Carbonella

Per un barbecue a carbone, come dice il nome stesso ti serve il carbone. Ci sono davvero tantissimi tipi di carbone che c'è da impazzire. 

Per un uso normale del barbecue, senza niente di troppo sofisticato ma con ottimi risultati, ti consiglio questo tipo di carbonella che costa davvero poco su Amazon, fa poco fumo e non da sapori "strani" ai cibi cotti.

In più ha dimensioni più piccole che lo rendono ideal per barbecue portatili.​


2. Accendi Fuoco

A volte, specialmente in condizioni ventose o umide, far partire il fuoco (in caso di barbecue a carbone ovviamente) è un'impresa più semplice a dirsi che a farsi. 

In passato si usava la diavolina che dava quel sapore di kerosene alla carne non proprio ricercatissimo. Oggi la diavolina si è evoluta per stare al passo con i tempi e ha creato prodotti ecologici che non danno né fumo né odori sgradevoli ai cibi.

Ecco la nostra soluzione per avere un fuoco pronto e veloce in pochi minuti. Avrai bisogno dei seguenti oggetti (clicca sull'immagine per andare alla pagina Amazon in una nuova scheda):

Accendifuoco Landmann Camino

+

Palline accendifuoco

+

Carbonella

+

Fiammiferi lunghi

​Vediamo come funziona:

  • Alla base del camino (prodotto n°1) metti un paio di palline accendi fuoco (prodotto n°2). Abbastanza affinché la base venga coperta.
  • Ricopri quindi con la carbonella fino all'orlo
  • Accendi la base attraverso i fori che si trovano sul fondo
  • Attendi che la carbonella si scaldi (10/15 minuti) e riversa quindi il contenuto nella brace dove sarai pronto a dare il via all'arrosto.

In caso ti sentissi proprio uomo primitivo e non volessi usare i fiammiferi, prova questa pietra focaia.

Ecco qui assemblato il kit perfetto per l'accensione del fuoco!


3. Set di Attrezzi per Barbecue

Una volta che la carne è sul fuoco, ti devi prendere cura di essa. Non azzardarti ​ad usare le normali posate perché rischi facilmente di bruciarti.

Per il barbecue infatti devi usare degli utensili che abbiano un manico più lungo che ti permetta di non scottarti. Inoltre il manico deve essere antiscivolo e l'attrezzo di per se non deve piegarsi sotto il peso della carne pertanto deve essere resistente.​

Tra i vari set di attrezzi che potete trovare in giro questo è il migliore (clicca sull'immagine per andare alla pagina Amazon):​

Set attrezzi barbecue

​Comprende due spatole, una pinza, un forchettone, un pennello e sei spiedini.

A differenza degli altri kit, questo non si arrugginisce poiché gli utensili sono in vero acciaio inox; hanno un manico lungo e antiscivolo; sono davvero resistenti.


4. Termometro per Cibi

Magari pensi che un termometro per cibi è solo per grandi chef o per gente sofisticata. Invece no, anche se non sei un grande cuoco esperto puoi (e devi!) usare un termometro per misurare la temperatura della tua carne e ci sono due motivi.

  1. Conoscendo la temperatura interna della carne sarai in grado di ottimizzare i tempi di cottura per arrosti praticamente perfetti. Non temere se non sai come funziona, nel libretto delle istruzioni ci sono tabelle informative che ti guideranno nella cottura.
  2. Costa talmente poco che non ha senso non approfittare dei grandi benefici che ne puoi trarre!​
Termometro per barbecue

Anche qui puoi trovare tantissimi modelli ma il miglior termometro per barbecue è sicuramente il Termometro Digitale "Gourmet Check" di Outdoorchef che puoi trovare su Amazon a poco prezzo.


5. Guanto per Barbecue

guanto per barbecue

​Di certo non vorrai scottarti mentre prepari il barbecue e sai quanto ciò sia facilmente possibile. La Campingaz produce un davvero ottimo guanto per barbecue che è talmente isolante che ti permette di tenere un oggetto di 350 gradi Celsius in mano senza scottarti per 15 secondi. Taglia unica ma va bene praticamente per chiunque.


6. Accessori per Pulire il Barbecue

La manutenzione del barbecue richiede che tu pulisca per bene la griglia. Più facile a dirsi che a farsi. Certe incrostazioni proprio non vogliono venir via e per quanto tu possa usare olio di gomito, sembra che niente sia possibile. Non disperare, ho la soluzione per te e sono due prodotti.

spazzola per barbecue

Questa spazzola della Outdoorchef la puoi comprare a meno di 10€ che è praticamente un regalo considerando quanto superba sia la sua qualità. La spazzola è in acciaio inox con setole in ottone e testina sostituibile.

Spray pulitore per barbecue

Questa spazzola può essere associata a questo spray pulitore per barbecue della Lotus grill. Insieme creeranno una combinazione inarrestabile a cui nessun residuo di grasso potrà resistere.


7. Copertura per Barbecue

Il barbecue è un investimento e se non hai spazio in casa per tenerlo e devi tenerlo all'aperto, vorrai proteggerlo dagli agenti atmosferici come pioggia, grandine, neve e vento. Ma anche vorrai prevenire che si impolveri o che animali possano farci festa sopra.

Su Amazon troverai un telo protettivo molto effettivo a basso prezzo. ​


Conclusioni

Ci sono centinaia di accessori che puoi usare per il barbecue. Qui ci siamo limitati a descriverne gli essenziali, quelli che ti permetteranno, a partire dall'inizio, di ottenere risultati professionali che sicuramente faranno impressione sui tuoi invitati.